Le origini della chiesa

Non è nota la data di fondazione della chiesa matrice di san Severino abate in Sansevero, ma la sua esistenza è attestata nel settembre del 1059 dall’atto di donazione con cui «ecclesia que constructa est in onore Beati Severini cum totis suis pertinentiis» è ceduta da due possidenti di Civitate, Bocco padre e figlio, al monastero di santa Maria di Tremiti. È intorno a questo edificio sacro, edificato sulla Via Francigena, che si forma il Castellum Sancti Severini, ossia l’odierna città di Sansevero, documentato per la prima volta dall’editto dell’abate benedettino Adenulfo del 27 aprile 1116. La chiesa severiniana è dunque preesistente all’abitato e ne rappresenta la radice oltre che il cuore religioso e simbolico.

Nella sua forma originaria l’edificio, costruito in pietra, aveva tre navate. L’odierna facciata principale mostra, nella parte inferiore, i resti della primitiva struttura in conci di pietra squadrata, e sono evidenti i due spioventi laterali, corrispondenti alle navate minori. Durante gli scavi eseguiti all’interno del tempio nel 1989 sono emersi i basamenti di due pilastri integri, di altri due parzialmente conservati e delle due paraste di controfacciata, consentendo di ipotizzare con buona approssimazione l’originaria scansione in campate della chiesetta, che doveva apparire non dissimile dalla chiesa rurale di santa Maria di Devia o Monte d’Elio, nel comune di San Nicandro Garganico (le piante, per di più, sono quasi sovrapponibili). Il semplice massiccio capitello lapideo che, rovesciato, fa tuttora da base del fonte battesimale è verosimilmente uno dei capitelli che coronavano i pilastri. Sul lato sinistro della chiesa era il camposanto parrocchiale. Il massiccio campanile sul lato destro, in pietre squadrate di fattura diversa rispetto alla facciata del tempio, risale credibilmente al xii secolo.

ORARI DELLE CELEBRAZIONI

Per il periodo natalizio

  • Per le confessioni lunedì dalle ore 19,00 a san Lorenzo, mentre martedì dalle 17.00 in parrocchia.

  • Martedì 24 ci sarà la messa regolarmente alle 8.30 a san Lorenzo, mentre la sera la messa della Veglia sarà alle 23.30.

  • Dal giorno di Natale fino all’Epifania, la messa festiva e domenicale delle 11.30 (che regolarmente si celebra in s. Lorenzo) si celebrerà in parrocchia.

  • Dal 26 all’ 8 gennaio la messa feriale della sera si celebra in parrocchia, mentre quella delle 8.30 regolarmente a san Lorenzo.

———————————————–orari di tutto l’anno:

Festivo 10.15 (in san Severino), 11.30 (in san Lorenzo), 18.30 (in san Severino)

Prefestivo 18.30 (in san Severino)

Feriale, dal lunedì al venerdì: 8.30 e 18.30 (in san Lorenzo)

 

ORARI DI APERTURA

Tutti i giorni

10.00-12.00

17.30-20.30

(martedì chiuso)

ORGANISMI

Consiglio per gli affari economici della Parrocchia

don Quirino Faienza

Mariella Biancofiore

Emanuele d’Angelo

Domenico Antonio Florio

Giovanni Gagliardi

Paolo Lacci

Giuseppe Masucci

Ciro Matarante

 

NEWS E APPUNTAMENTI