Storia

La Pia Associazione San Severino Abate si è costituita il 15 ottobre 2007 per iniziativa di Mons. Michele Farulli, arciprete parroco di San Severino, e di alcuni devoti del Santo, non esclusi i portatori del suo simulacro. Il sodalizio persegue la conservazione, la tutela e la promozione del culto cittadino e diocesano di san Severino, patrono di San Severo, e collabora coll’arciprete per la realizzazione del progetto pastorale e culturale della vita parrocchiale, sostenendo la parrocchia in attività pastorali, culturali, ricreative ecc.

La Pia Associazione è stata canonicamente eretta, come associazione pubblica diocesana di fedeli a norma del can. 312 del Codice di Diritto Canonico, il 30 ottobre 2007 con decreto del vescovo di San Severo, Mons. Lucio Angelo Renna.

È retta dal Collegio, eletto ogni tre anni, presieduto dal Governatore. I portatori eleggono, inoltre, il loro Consiglio, sempre con carica triennale, presieduto dal Priore.

Possono essere confratelli e consorelle ordinari del sodalizio tutti i battezzati di ambo i sessi che siano interessati agli scopi dello stesso. L’ingresso dei nuovi confratelli nella Pia Associazione avviene ogni anno il 7 gennaio, ai primi vespri della solennità di san Severino.

I confratelli deputati al trasporto processionale del simulacro di san Severino sono confratelli portatori. Divengono tali i confratelli ordinari che ne fanno richiesta, previa approvazione del consiglio dei portatori.

Fin dalla fondazione, il sodalizio ha promosso un intenso programma di iniziative tese a tutelare e promuovere il culto severiniano, iniziato nell’aprile 2008 con le solenni celebrazioni per il centenario della conferma pontificia del patronato di san Severino e la definitiva riapertura al culto della monumentale chiesa madre della città, chiusa per quarantotto anni.

Dallo stesso 2008, ripristinando la memoria dell’apparizione miracolosa del santo abate sulle mura della città, il sodalizio ha organizzato, d’intesa col parroco, i festeggiamenti solenni della quarta settimana di ottobre, inaugurati dalla peregrinatio del corpo di san Severino dalla Basilica di Frattamaggiore presso Napoli. In occasione del XVI centenario della nascita del Santo (410-2010) la Pia Associazione ha promosso il Giubileo Severiniano, aperto il 23 ottobre 2010 alla presenza dell’ambasciatore d’Austria presso la Santa Sede, dott. Martin Boldorf, e concluso, dopo un anno di eventi e celebrazioni, con due messe solenni celebrate da S.Em. il card. Dario Castrillon-Hoyos e da S.Em. il card. Severino Poletto e con una nuova peregrinatio del corpo del Santo.